Transfer e Ncc a Trapani e provincia

La Processione dei Misteri di Trapani

La Processione dei Misteri di Trapani

La città di Trapani, ogni anno, vive intensamente la Settimana Santa e soprattutto il Venerdì Santo mettendo in scena la spettacolare Processione dei Misteri, con 20 gruppi statuari in legno e argento portati a spalla dai fedeli.

La processione dei Misteri del Venerdì Santo ha origini antichissime che risalgono a più di 500 anni fa e si svolge per le strade della città. Narra la passione, la morte e la resurrezione di Cristo con un Patos e un’atmosfera surreale per le particolari musiche che l’accompagnano. Il Venerdì Santo di ogni anno, alle ore 14.00, la Piazza del Purgatorio brulica di gente per assistere ad un evento atteso un anno intero in cui ogni trapanese si identifica da sempre e il cui fascino è unico al mondo. I 20 gruppi statuari che durante l’anno vengono custoditi nella settecentesca Chiesa del Purgatorio di Trapani sono portati in processione per le vie della città. L’imponente manifestazione di fede si svolge su diversi percorsi cittadini a partire dal pomeriggio per tutta la notte e i gruppi vengono portati a spalla dai cosiddetti ‘massari’ seguendo un movimento ritmico ‘annacata’ al suono delle marce funebri.

La processione passa per le vie della città fino ad arrivare in Piazza Vittorio per la sosta di riposo e la benedizione del Vescovo. Dopodiché in serata si riparte per la via Fardella, sino a piazza Martiri d’Ungheria, dove il corteo di devoti si scioglie ma i gruppi statuari, portati dai massari, continuano a girare per le vie più caratteristiche del centro storico seguendo il ritmico suono dei tamburi. Alle prime luci dell’alba la processione si ricompone, le bande ricominciano a suonare e la gente si raccoglie nuovamente in piazza Purgatorio per assistere ad uno dei momenti più emozionanti della processione: l’entrata dei Sacri Gruppi nella chiesa del Purgatorio con la quale la processione si conclude.

È stato pubblicato nei giorni scorsi l’itinerario della Processione dei Misteri di venerdì 19 aprile con partenza alle ore 14, quando si spalancheranno le porte della chiesa Anime Sante del Purgatorio e uscirà il primo gruppo. 
Da qualche anno è ormai consuetudine far uscire la Processione del Venerdì Santo dopo la conclusione del sacro Rito della Discesa di Gesù dalla Croce; infatti i tamburi della processione dei Misteri inizieranno a rullare non appena un carabiniere busserà sul portone della chiesa per avvertire le maestranze che il rito nella vicina chiesa di Santa Maria del Gesù si è concluso, potendo quindi dare il via a una delle processioni più affascinanti e antiche della Sicilia.
La novità di questo 2019 è l’abolizione dell’alternanza tra il centro storico e la via Fardella, introdotta nel 2011 e che quest’anno l’Unione Maestranze ha deciso di abbandonare per permettere ad un numero maggiore di persone di poter assistere alla processione in piena tranquillità; certo il centro storico, con le sue stradine anguste, gli angoli antichi, il barocco come cornice e il basolato lucente è il proscenio ideale per queto rito antico e suadente. Ciononostante, la centralissima via Fardella è diventata nei secoli l’asse viario centrale della città, spostando il baricentro stesso di Trapani verso questa via scorrevole, agevole e molto più pratica ad accogliere cittadini e visitatori. Il centro storico dunque non sarà abbandonato ma completato con il passaggio in via Fardella.

 

Info sull'autore

Admin administrator

Translate »
× Possiamo aiutarti??